Psica

Corso Lüscher Test

 

Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Dinamica Breve – IAF PESCARA Riconosciuta con D.M. del MIUR 25/01/2011 G.U. N° 33 del 10/02/2011

Convenzionato per lo svolgimento dei tirocini con le Università di Chieti-Pescara e L’Aquila

Corso Lüscher Test

1° livello (in riprogrammazione)

2° livello (in riprogrammazione)

Dalle ore 9:00 alle 18:00

Sede PsicA in Via Michelangelo, 14 -65124-Pescara

Costo: Per i primi 5 iscritti il costo è di € 190,00 + IVA invece di € 450,00+ IVA 

 

Corso di Formazione 

Lüscher Test  (il Test dei Colori)

Il Lüscher Test, o Test dei colori, fu presentato al Congresso Mondiale di Psicologia nel 1947. Ottenne un riscontro immediato e da allora la sua diffusione si estese rapidamente in tutto il mondo. I manuali vennero tradotti in 29 lingue diverse, tra le quali il giapponese, l’indiano, l’ebraico, etc. Il test è conosciuto, utilizzato e studiato in Italia da quasi 40 anni e l’interesse nei suoi confronti appare, di anno in anno, in crescente aumento.

I motivi del successo della Psicodiagnostica lüscheriana sono attribuibili, da una parte, alla velocità, semplicità e non invasività della sua somministrazione e, dall’altra, alla attendibilità dei risultati e alla ricchezza di informazioni disponibili all’interpretazione.

La somministrazione ha la durata di 10’-15’ e consta della presentazione di 7 tavole cromatiche, una dei grigi e una delle forme, secondo regole standardizzate, in parallelo con la compilazione di un protocollo, che costituisce la base di lavoro delle fasi successive.

Negli anni, ricerche statistiche sempre più approfondite, hanno reso il Test uno strumento dotato di un ottimo grado di attendibilità per una valutazione diagnostica e di personalità, dunque per coerenti strategie e indicazioni psicoterapeutiche da adottare in ambito clinico. Presso università di fama mondiale, studi in ambito fisiologico hanno dimostrato la validità delle correlazioni del Test con parametri fisiologico-somatici. La psicodiagnostica dei colori permette, infatti, la registrazione di 1040 differenti criteri dello stato psicovegetativo. Questo “by-passando” i condizionamenti del sistema verbale, della parola e dunque le distorsioni e i filtri della coscienza.

La Psicodiagnostica lüscheriana consente una flessibilità interpretativa che, a seconda degli obiettivi della valutazione, evidenzia la struttura di personalità adattandosi ad ogni possibile campo d’analisi: dalla selezione del personale in azienda, alla diagnosi psicodinamica, sino al rischio psicosomatico, etc. Il Test evidenzia 3 livelli: conscio, preconscio, inconscio; registra caratteristiche di personalità più fasiche e altre più costanti nel tempo, soprattutto tratti potenziali, in alcuni casi, ancori inespressi nella vita reale.

Il Prof. Max Lüscher lo definisce la “radiografia dell’anima” ed in effetti il Test è in grado di fotografare i meccanismi più profondi della psiche, le dinamiche inconsce, le maschere comportamentali, le aree di tensione psicologica, e anche fisiologica, prima ancora che esse si concretizzino negli eventi della vita.

“I colori, a livello fisico, sono frequenze d’onda. A livello fisiologico, queste frequenze d’onda sono percepite in maniera spontanea e involontaria, e vengono registrate nel nostro sistema limbico. La percezione sensoriale, fisiologica e vegetativa del colore è perciò una percezione oggettiva, universale, il che significa che ha un valore generale e che non è determinata e non dipende da esperienze culturali né soggettive.”

“Da questo punto di vista, la diagnostica dei colori di Luscher rende visibile e comprensibile ciò che noi chiamiamo inconscio. La persona appare così come realmente è, e non come avviene invece attraverso un questionario o un’intervista pilotata consapevolmente, come si percepisce o come vorrebbe essere vista dagli altri. Ciò consente una diagnosi mirata, ed un’economia di tempo, comparabile al tracciato di un EEG. Per obiettività, validità e fedeltà del metodo e per i suoi risultati, la diagnostica dei colori di Luscher si è dimostrata attendibile in tutte le culture e si è confermata la diagnostica di personalità più diffusa nel mondo”  PROF. MAX LUSCHER

OBIETTIVI: il corso di primo livello consente ad ognuno dei partecipanti di assimilare conoscenze teoriche della psicologia dei colori e competenze tecnico-pratiche tali da poter utilizzare autonomamente il Test di Lüscher nell’ambito del proprio lavoro.

DESTINATARI: 

1° LIVELLO Il Lüscher Test mira ad analizzare la personalità in base alla scelta di determinati colori e risulta utile al lavoro naturalmente di psicologi, psicoterapeuti e medici, ma anche di esperti di gestione delle risorse umane, non meno di insegnanti, formatori, educatori, allenatori dello sport, naturopati etc.

2° LIVELLO: Le iscrizioni alla formazione di II livello sono aperte 🖍a professionisti che hanno assimilato le conoscenze dei principi di base dello strumento mediante la consultazione del testo 📖 Nevio Del Longo, 2023, IL TEST DEI COLORI DI LUSCHER. Manuale di diagnostica per l’età adulta, Franco Angeli, Milano e allievi ed ex allievi della Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Dinamica Breve-IAF Pescaar che hanno frequentato la formazione del I livello.

METODOLOGIA: la formazione proposta si basa su una metodologia partecipativa ed esperienziale. Ognuno dei partecipanti viene coinvolto in prima persona nella sperimentazione di utilizzo del Test, sia in fase di somministrazione, sia in fase di siglatura, sia in fase d’interpretazione.

1° livello_programma:

  • Tecniche e regole di somministrazione
  • Psicologia dei colori e assiomi lüscheriani
  • Psicologia delle forme
  • Siglatura e calcoli del protocollo
  • Interpretazione orizzontale del protocollo
  • Costrutti di psicologia funzionale e principio dell’autoregolazione psichica
  • Frustrazione e compensazione, conflitti, ambivalenze
  • Interpretazione verticale e individuazione tratti caratteriali e aree a rischio della personalità
  • Proiezione sul cubo lüscheriano, triangolo diagnostico e triangolo terapeutico
  • Presentazioni casi e consegna attestati

 2° livello_programma:

  • Interpretazione orizzontale e verticale.
  • Significato delle maschere, ambivalenze, conflitti, dispersioni etc.
  • I 12 profili psicodiagnostici.
  • Triangolo diagnostico e triangolo terapeutico.
  • Analisi psicodiagnostica approfondita completa di casi clinici reali per ognuno dei 12 profili.
  • Prova di autovalutazione dell’apprendimento globale della psicodiagnostica luscheriana in piccoli gruppi e individuale.

DOCENTE: condurrà i lavori il Dott. Alfredo D’Ilario, psicologo e psicoterapeuta, docente di Psicoterapia Dinamica Breve presso lo IAF Istituto Alta Formazione Pescara, titolare e fondatore dell’AlmaStudio Psicologia Clinica Formazione e Ricerca Vicenza. Alfredo D’Ilario si è formato presso la sede nazionale del Cisspat a Padova, è allievo diretto e collaboratore del Dott. Nevio Del Longo, che fu, a sua volta, allievo diretto e collaboratore del Prof. Max Lüscher. Nevio Del Longo è anche presidente dell’Istituto Italiano Max Lüscher, oltre che autore di numerosi manuali sulla psicologia dei colori, responsabile per la diffusione del Test nelle aree di lingua italiana e castigliana del mondo.

Contattaci

privacy

corso